• header_mobile.jpg
  • header_mobile_2.jpg
  • header_mobile_3.jpg
  • header_mobile_5.jpg

Teatro Frase.fw

TI E' PIACIUTO LO SPETTACOLO?
tasto donazione paypal e cc

Visualizza articoli per tag: teatro

Nella Parigi del 1785 due celebri gioiellieri dicono di aver confezionato un collier spettacolare di 540 diamanti, niente meno che per la sovrana Maria Antonietta.
Il 15 agosto 1785 il Cardinale Rohan, una delle personalità più in vista del Regno, viene arrestato con la pesantissima accusa di truffa ai danni della Regina.
Qual è il collegamento tra i due fatti?  La Regina sapeva? Il Cardinale fu condannato? Chi sono i personaggi di questa incresciosa vicenda?
Una storia ricca di colpi di scena, che ha per protagoniste due donne in lotta per il potere e la sopravvivenza in un mondo tutto maschile, in cui la forza e il carattere si pagano a caro prezzo.

Per questo insolito 8 marzo, racconto e musica, in diretta Facebook: smaterializzati ma comunque insieme.

Pubblicato in Teatro
Etichettato sotto

Racconto tratto da una storia vera

La notte di Natale del 1950 nella cattedrale di Westminster a Londra viene rubata una pietra. Non è una pietra qualsiasi: è la pietra del destino, la pietra sulla quale siedono Re e Regine durante l’incoronazione, fin dalla notte dei tempi. Chi sarà stato? Come avrà fatto?
Per Scotland Yard inizia la caccia al ladro più rocambolesca della storia.
Un’intera nazione è sotto scacco.
 
Pubblicato in Teatro
Etichettato sotto

Anche quest’anno, come lo scorso, un considerevole numero di associazioni del territorio: Associazione Culturale Rosse Torri, Libera, Anpi, Acmos, Casa delle Donne, Osservatorio Migranti, MIR, Centro Gandhi, Fraternità Cisv Albiano, Associazione Lucy, Comunità Ebraica di Torino – Sezione di Ivrea e ZAC!, promuovono insieme un evento per commemorare la Giornata della Memoria.

Pubblicato in Teatro
Etichettato sotto

3 appuntamenti di teatro in bottega. Così è se vi pare, di Luigi Pirandello, adattato e interpretato da Lisa Gino

Pubblicato in spettacoli
Etichettato sotto
Ritratti al futuro è un progetto che prevede la scrittura e l’interpretazione di narrazioni teatrali nel Canavese alla ricerca dei luoghi, dei personaggi, della storia, dell’arte e dell’economia che verranno. Un gruppo di scrittura aperto alla città elabora testi a partire da biografie di persone – del passato e del presente – la cui opera sia entrata in relazione col territorio canavesano e possa avere valore per il suo futuro. Le storie vengono poi messe in scena in spazi non solo teatrali, a Ivrea e nei diversi paesi del Canavese, riscoprendo l’interesse e la bellezza dei luoghi.
Pubblicato in partecipazioni

Martedì 17 gennaio nel cartellone della stagione del Teatro Giacosa era in programma lo spettacolo La recita di Versailles con Paolo Rossi e la sua compagnia teatrale. Ma ciò che in realtà è andato in scena ad Ivrea (alle Officine H affittate per l’occasione dall’ente che gestisce il Teatro) è stato qualcosa di diverso. Per un problema inerente al sistema di riscaldamento, che è ora in fase di discussione e accertamento da parte degli organizzatori, i camerini e relativo retro palco non erano sufficientemente caldi per consentire agli attori di poter effettuare i previsti cambi d’abito, così, last minute, Paolo Rossi e compagni decidono di andare in scena (lo stesso) “in borghese”, cioè senza costumi. Non era scontato che la decisione fosse questa. Intendiamoci: uno spettacolo, seppur basato su improvvisazioni, deve poter andar scena con i crismi del caso, perché anche l’improvvisazione ha i suoi bei limiti. Cambiarne qualcosa può denaturarlo, può renderlo più debole (dal punto di vista dell’effetto sul pubblico, per esempio), può distorcerne il senso. Non tutti avrebbero accettato di recitare ugualmente, improvvisando più del previsto.

Pubblicato in comunicazione
Etichettato sotto

Venerdì 17 novembre l’IIS Olivetti di Ivrea ha ospitato lo spettacolo teatrale “Il ragazzo che amava gli alberi” di e con l’attore-autore Pino Petruzzelli. Era la giornata conclusiva del progetto “Volontariando”, partito a febbraio, che ha promosso il volontariato attraverso le molte associazioni dell’eporediese, articolato su più piani e volto a rendere la scuola un ambiente integrato con esigenze e bisogni del territorio, sia dal punto di vista professionale e culturale, sia da quello dello spirito di cittadinanza e prossimità. A coordinare le attività il Forum del Volontariato e il CSV (Centro Servizi Volontariato), enti che con le loro competenze e specificità puntano sulla relazione fra scuola e mondo del volontariato. Ogni associazione ha partecipato ad almeno due incontri con le classi del terzo e quarto anno, nelle quali ha raccontato, ciascuno nel suo specifico, che cosa significa fare volontariato, di cosa ci si occupa e come.

Pubblicato in comunicazione
Etichettato sotto

Copenaghen, la pièce andata in scena Venerdì 2 febbraio al teatro Giacosa, con la mirabile interpretazione di Umberto Orsini, Giuliana Lojodice e Massimo Popolizio, non è una storia come tante. Fa parte, soprattutto quest’anno, di una riflessione riportata a galla (sebbene mai inabissata) dal Nobel per la Pace dato a ICAN, le associazioni che lottano per abolire le armi atomiche. E non è neanche una storia semplice, perché tira in ballo le più rivoluzionarie teorie della fisica degli ultimi cento anni. E’ necessario quindi procedere con ordine per raccontare cosa c’è dietro e attorno al più misterioso dei colloqui di cui tanto si è scritto e parlato.

Pubblicato in comunicazione
Etichettato sotto
Pagina 1 di 2