• header_mobile.jpg
  • header_mobile_2.jpg
  • header_mobile_3.jpg
  • header_mobile_5.jpg

Teatro Frase.fw

Dall'altra parte del mare

di: Jorgelina Cerritos
traduzione di: Sandro Romussi
adattamento e regia: Lisa Gino
tecnico audio/luci: Roberto Gallina

presentazione
Commedia tragica scritta da Jorgelina Cerritos, drammaturga salvadoregna, che nel 2010 ha vinto il premio Letterario Casa de las Americas nella sezione teatro.
L'opera è una metafora sull'identità dell'essere umano: si chiede chi siamo veramente al di là dell'ufficialità dei documenti che ci identificano.
Il nome non è sufficiente: la storia, il passato e il presente dicono davvero chi siamo.
Un faccia a faccia tra due personaggi molto contrastanti: Dorotea e Pescatore. Dorotea è la rappresentazione di ciò che è stabilito, di quel che “deve essere”. È la personificazione di chi si confronta con un sistema in cui tutto funziona correttamente, il sistema che ci trasforma in ingranaggi e ci obbliga a perdere la nostra umanità, i nostri sogni, la nostra essenza.
Pescatore, sembra arrivare da un altro mondo, scopre e nomina tutto quello che incontra, nomina le cose per ciò che sono e non per ciò che gli altri vogliono che siano, perché non serve nulla più che l'essenza per ogni cosa.
L'incontro con questi due personaggi così contrastanti avrebbe potuto essere abbastanza violento, invece l'autrice ci regala un incontro a tratti comico, ma soprattutto poetico e magico.

media gallery
02 10 2016 - Lago S. Michele
09 09 2017 - Ivrea Estate
09 06 2019 - Castello di Albiano

Condividi su...